Dragon Ball

MagiaManga

INDEX
di Akira Toriyama
 
Index DragonBall
 
     
goku e il mondo di dragon ball da magia manga
goku e il mondo di dragon ball da magia manga
L'UOMO TIGRE II "DEGNO SUCCESSORE"
goku e il mondo di dragon ball da magia manga
goku e il mondo di dragon ball da magia manga
goku e il mondo di dragon ball da magia manga
goku e il mondo di dragon ball da magia manga

L'AUTORE

Akira Toriyama nasce nel 1955 nella prefettura di Aichi. Fin da adolescente mostra la sua grande abilità nel disegno, che lo indirizza a studiare da disegnatore meccanico presso un istituto tecnico industriale; si diploma nel 1974 e trova subito un lavoro, anche grazie all'intermediazione della scuola che lo segnala tra i ragazzi più promettenti. La carriera di disegnatore meccanico non era però proprio adatta per Toriyama, che sognava ben altro; probabilmente questo si ripercuote sul suo rendimento lavorativo, infatti quattro anni dopo viene licenziato, proprio quando gli appare l'occasione della sua vita: infatti viene organizzato un concorso per disegnatori ed aspiranti mangaka da una casa editrice non ancora molto importante, e che proprio Toriyama avrebbe contribuito a diventare grande: la Shueisha. Il futuro autore di Dragon Ball vince il concorso grazie a "Wonder Island", un fumetto demenziale, che gli vale il premio di miglior promessa del fumetto comico-demenziale. Insieme agli onori arriva anche un contratto decennale presso la Shueisha, che pubblica Wonder Island su "Weekly Shonen Jump", la testata di punta della casa editrice. Arriva al successo nel 1979 con Arale, uno dei più amati manga demenziali. Il successo di "Dr Slurp and Arale-chan" è vastissimo e, dopo soli tre anni di serializzazione e 16 volumi di lusso, giunge il momento per Akira Toryama di decidere se buttarsi in un grande progetto che già da più di un anno gli frullava per la testa: il rifacimento moderno della famosa leggenda dello scimmiotto di pietra scritta da Sanzo Hoshi.Nel 1982 fonda lo "Studio Bird", (così chiamato forse a causa del suo cognome, che significa letteralmente "montagna degli uccelli" ) e nel 1984 crea Dragon Ball, che consacra Toriyama ad uno dei più grandi fumettisti; questo manga è stato tradotto in 15 paesi e ha raggiunto complessivamente 2 miliardi di copie vendute. L'enorme successo, infatti, 'forzò' Toriyama a lavorarci per ben 11 anni, dal 1984 al 1995, nel corso dei quali realizzò ben 42 Tankobon, per un totale di circa 8.400 pagine. Il successo dell'opera fece sì che ne fosse tratta anche una serie anime, diversi film, videogiochi e tantissimi prodotti di merchandising. Oltre a questi due grandissimi successi vanno ricordati i manga brevi, tra cui "Chobit".

Oltre alle opere citate, Toriyama ha creato diverse storie brevi (100-200 pagine) tra le quali vanno menzionate Cowa!, Kajika, Sand Land, Nekomajin e Sonic.

Divenuto la colonna portante di Shonen Jump, ebbe l'onore di realizzare un corso per aspiranti fumettisti, pubblicato sulle pagine della rivista stessa.

Oltre a disegnare fumetti, ha curato la parte grafica della serie di videogiochi Dragon Quest, e ha disegnato i personaggi di Chrono Trigger per la console SNES e Tobal 1 e 2 per PlayStation, nonché le ambientazioni ed i personaggi del RPG Blue Dragon, il cui anime dichiarerà essere il suo ultimo lavoro. Al momento Toriyama ricopre il ruolo di sceneggiatore nel film della 20th Century Fox ispirato al suo grandissimo successo, Dragon Ball.

Il nome dello studio di Toriyama è Bird Studio, gioco di parole sulla traduzione del cognome dell'autore: infatti tori in giapponese vuol dire uccello, mentre yama montagna; quindi Toriyama significherebbe, letteralmente, "monte degli uccelli".

BIBLIOGRAFIA

Awawa World (1977, inedito)
Wonder Island (1978-1979, 2 autoconclusive)
Today's Highlight Island (tradotto in Italia come "L'isola delle meraviglie", 1979, autoconclusiva)
Tomato (1979, autoconclusiva)
Hetappi (1982, 1 tankobon, lezioni di disegno)
Dr. Slump & Arale (1980-1985, 18 tankobon)
Escape (1981, autoconclusiva)
Pola & Roid (1981, autoconclusiva)
Pink (1982, autoconclusiva)
Mad Matic (1982, autoconclusiva)
Chobit (1983, 2 storie autoconclusive: da non confondersi con il successivo Chobits di Clamp)
Dragon Boy (1983, 2 autoconclusive)
Tongpoo (1983, autoconclusiva)
Toriyama Akira's Manga Theater Vol.1 (1983, 1 tankobon)
Dragon Ball (1984-1995, 42 tankobon, successivamente riorganizzati in 34 kanzenban, in Italia editi con la dicitura "Perfect Edition")
Mr. Ho (1986, autoconclusiva)
Lady Red (1987, 3 autoconclusive, adult gag manga)
Sonic (1979/1988-1993)
Kennosuke (1987, autoconclusiva)
Sonchoh (1987, autoconclusiva)
Mamejiro (1988, autoconclusiva)
Toriyama Akira's Manga Theater Vol.2 (1988, 1 tankobon)
Karamaru (1989, autoconclusiva)
Wolf (1990, autoconclusiva)
Cashman Saving Soldier (1991, 3 autoconclusive - 1998, 1 tankobon)
Dub & Peter 1 (1992, 4 parti di una breve storia)
Go!Go!Ackman (1993, 11 autoconclusive)
Shin Dr. Slump (1994, 3 sottili tankobon)
Chotto Kaettekita Dr. Slump (terzo manga)
Tokimecha (1996, autoconclusiva)
Alien X-Peke (1997, autoconclusiva)
Bubul (1997, autoconclusiva)
Toriyama Akira's Manga Theater Vol.3 (1997, tankobon)
Shin Cashman Saving Soldier (1998, tankobon)
Cowa! (1998, tankobon)
Tahi Mahi (1998, tankobon)
Kajika (1999, tankobon)
Sand Land (2000, tankobon)
Nekomajin (2000-2005, 8 autoconclusive, 1 tankobon/kanzenban)
Kochikame (2006, autoconclusiva, omake)
Cross Epoch (2006, autoconclusiva)

 

 

7paufw_j